Stendibiancheria: quale scegliere e modelli

Risorse 24 ottobre 2016 0

Nonostante “l’irruzione” sul mercato delle moderne asciugatrici, credo che poca gente scelga comunque di privarsi del più classico (ed anche più collaudato) stendibiancheria, comunemente chiamato “stendino”. Infatti c’è poco da fare: lo stendibiancheria ti consente di asciugare i panni in modo “naturale”, sotto al sole oppure in casa se fuori dovesse esserci una brutta giornata. E sicuramente, almeno a mio avviso, questo metodo d’asciugatura è il migliore, il più adatto a preservare la qualità dei capi d’abbigliamento ed anche quel buon odore di ammorbidente che fa indossare i vestiti con ancora più piacere. Vediamo quindi come scegliere lo stendibiancheria per casa e quale modello comprare.
stendibiancheria
Quando comprate lo stendibiancheria, credo che per prima cosa occorra “far cadere l’occhio” sulla distanza che intercorre tra un filo e l’altro. Infatti questo parametro è importante, specie se vi trovate a dover asciugare una grande mole di abiti.Il consiglio è quello di scegliere un modello che abbia una certa distanza tra i fili al suo interno, in modo da stendere senza problemi anche vestiti più ingombranti e favorire una maggiore circolazione dell’aria.

In secondo luogo, dovrete capire in che materiale preferite acquistare il vostro stendibiancheria: in commercio esistono modelli sia in plastica che in metallo. Bè io opto sempre per la prima tipologia, dal momento che il metallo tende ad arrugginirsi ed inoltre “da vita” a stendini solitamente più instabili e con strutture più sottili. Viceversa, la plastica è facile da mantenere pulita, vi “grazierà” se scordate lo stendibiancheria sotto la pioggia e, soprattutto, sono presenti strutture in plastica molto più resistenti e massicce rispetto a quelle in metallo.

stendi biancheriaIn ultimo, per la scelta del miglior stendibiancheria, vi consiglio di regolarvi in base allo spazio che avete. Se, ad esempio, non possedete un giardino ma solo un piccolo balcone, comprerete uno stendino più sottile ma magari anche più lungo. Se invece potete stendere il bucato senza avere problemi di spazio, andrà benissimo optare per un modello “massiccio”, magari più ingombrante ma al contempo in grado di “accogliere” tanti capi d’abbigliamento. Se volete avere un’idea più chiara dei modelli in commercio, vi consiglio di dare un’occhiata agli stendibiancheria disponibili online, orientarvi sull’acquisto risulterà più semplice!

stendino

Lascia un tuo commento »

What is 9 + 10 ?
Please leave these two fields as-is:
Attenzione: per poter pubblicare il tuo commento devi fare la somma dei numeri che vedi (abbiamo introdotto questo controllo per via del troppo Spam)