Point Break: le Otto prove di Ozaki non esistono

Risorse 2 febbraio 2016 1
Point Break: le Otto prove di Ozaki non esistono

Point Break è un film che ha segnato generazioni di appassionati di sport adrenalinici. Surf, snowboard, paracadutismo, motocross, arrampicata. Qualsiasi attività rischiosa che ti metta a contatto con la natura.

E’ uscito da poco nelle sale il remake di Point Break. Fatto bene, scene d’azione sufficientemente credibili e una valida colonna sonora.

Il film ruota intorno alle Otto prove di Ozaki (“The Ozaki 8” (or Ozaki Eight)).
Prove che non esistono nella realtà.
Le Otto prove di Ono Ozaki sono state inventate solo per il film.

Teoricamente Ono Ozaki è un super atleta che ha ideato 8 prove estreme di incredibile coraggio e spiritualità per raggiungere, alla fine, l’illuminazione. Lo stesso Ozaki sarebbe morto alla terza prova.

Basta fare una ricerca su internet per… non trovarne traccia. Ed è un peccato perchè nel film avrebbero invece potuto fare riferimento a qualcosa di reale. A una serie di prove di coraggio che di certo, nella mitologia e in tante religioni, non mancano.

Ma questo è il punto. Le Otto prove di Ono Ozaki sono state inventate proprio per non “offendere” in alcun modo nessuna religione, credenza o… mitologia.

One Comment »

  1. Claudio 3 febbraio 2016 at 08:54 - Reply

    Il film però è bello, non è da meno rispetto al Point Break precedente. Gli attori non assomiglieranno a quelli storici ma la trama è avvincente e le prove di Ozaki… beh, una trovata cinematografica che comunque ci sta.

Lascia un tuo commento »

What is 10 + 10 ?
Please leave these two fields as-is:
Attenzione: per poter pubblicare il tuo commento devi fare la somma dei numeri che vedi (abbiamo introdotto questo controllo per via del troppo Spam)