Scaldaletto termico, consigli e modalità d’uso

Giuseppe Leo 0
Scaldaletto termico, consigli e modalità d’uso

Lo scaldaletto è in realtà più antico di quello che si pensa, chiamato anche scaldino era uno strumento, un vero e proprio braciere che serviva per scaldare il letto per potersi scaldare. Era in principio un contenitore metallico, in genere di ferro o di rame che emanava calore grazie alle braci, prese dal focolare della casa e poste al suo interno, era molto simile ad una padella con coperchio. Il coperchio era bucherellato, gli scaldini più particolari erano decorati con veri e propri intagli artistici permettendo così allo scaldino di emanare calore senza però far entrare a contatto lenzuola e braci, sfiorando così l’incendio. È stato utilizzato fino agli anni ’60 e ’70 del 1900. Questo tipo di scaldino veniva utilizzato dalle famiglie meno abbienti, dove le abitazioni erano prive di riscaldamento e questo metodo permetteva alle persone di potersi infilare a letto piacevolmente anche nei periodi invernali dove le coperte erano veramente gelide nelle case di campagna. Oggi c’è un mezzo più tecnologico che comunque si è evoluto dalla fine del ‘900, i primi scaldini elettronici tuttavia avevano la forma dei vecchi modelli ma non presentavano il manico. Oggi il vecchio scaldino sopravvive come oggetto di arredamento. Si trovano ancora comunque i primi scaldini che si sono evoluti i FORNELLI SCALDALETTO ELETTRICI RICARICABILI.

Il prezzo inferiore ai 20 euro, ma adesso comunque l’evoluzione è andata così avanti che gli attuali scaldini hanno addirittura la forma di cuscino o di una stella, molti adatti quindi anche al letto dei bambini. Questi a loro volta permettono ai bambini di usufruire di tale calore senza però scottarsi. Sono quelli più in voga al momento, fra l’altro sono anche molto economici in quanto si trovano sempre al di sotto dei 15 euro. Nel 2012 non ci sono certo le stesse problematiche che c’erano nelle famiglie che vivevano in campagna agli inizi del ‘900 ma c’è sempre la ricerca del piacere, quindi non ha tempo il calore sotto le coperte. Nell’ultimo periodo poi sono risultati anche ottimi regali per ambo i sessi, è sempre piacevole il calore, sono in molti a portare questa piccola borsa termica magari in una fredda scuola o in un freddo ufficio. Basta solo scegliere la forma, il modello, sul mercato ci sono migliaia di scelte a disposizione, colori e sagome adatte a qualsiasi età e sesso. Sono disponibili sia nei negozi che nei mercati ma anche su internet dove un modello simile ma più grande prende il sopravvento sempre di più con il nome di coperta termica. 

Lascia un tuo commento »

What is 8 + 9 ?
Please leave these two fields as-is:
Attenzione: per poter pubblicare il tuo commento devi fare la somma dei numeri che vedi (abbiamo introdotto questo controllo per via del troppo Spam)