apple chiede scusa per le sue mappe

Giuseppe Leo 0
apple chiede scusa per le sue mappe

Dopo le continue proteste che sono scaturite nei giorni scorsi, Apple ha fatto un passo indietro ed ha ammesso le sue colpe per quanto riguarda il nuovo servizio di Mappe integrate sul nuovo iOS 6. Per coloro che non avessero avuto notizie in merito nelle ultime settimane, in pratica Apple ha rilasciato il nuovo sistema operativo iOS 6 che tra le varie funzioni presenta anche una App chiamata Maps. Come Google Maps, anche le mappe di casa Apple dovrebbero assicurare che il melaniano arrivi a destinazione sano e salvo, eppure non è così. Eh già, perchè le mappa della Mela sono piene di bugs. Dove in realtà c’è un giardino segnalano un aeroporto. Il ponte di Brooklyn risulta essere crollato, nemmeno fossimo in uno scenario post apocalittico. La Statua della Libertà è invece sparita lasciando solo la sua ombra. In virtù di errori così madornali, Cupertino rappresentato dalla figura di Tim Cook ha voluto chiedere scusa a tutti i suoi utenti. Cook ha pubblicato una nota in cui spiega che con le nuove mappe Apple ha fallito il suo intento di migliorare la vita dei clienti. Il CEO di Cupertino ha inoltre sottolineato che stanno facendo di tutto per porre rimedio al più presto per una situazione a dir poco frustrante.

Questo nuovo servizio di mappe è stato fino ad oggi, in poche settimane quindi, utilizzato da oltre 100 milioni di device in tutto il mondo. Poichè la mole di informazioni sbagliate è quindi davvero immane, le scuse ufficiali erano il minimo che in casa Apple potessero permettersi. La giustificazione fornita dalla vecchia volpe di Tim Cook spiega che per creare nuove mappe con un assistente vocale e con l’effetto 3D si doveva iniziare da zero. Ecco perchè Apple ha abbandonato Google Maps, che paradossalmente nelle ultime settimane ha invece ospitato tutti gli utenti Apple che non riuscivano ad utilizzare le mappe della Mela. Incredibile quanto si legge sul finire della nota pubblicata dal CEO, in cui esorta gli utenti Apple a dirottarsi verso i siti di Google o di Nokia per poter accedere al servizio di navigazione satellitare. Sicuramente un danno di immagine per Apple, che proprio sulle sua mappe puntava forte visto che il nuovo iPhone 5 è stato già ampiamente criticato per le pochissime innovazioni presentate, 3 innovazioni in tutto rispetto al modello 4S, una delle quali era rappresentata proprio da Apple Maps. Bisognerà quindi vedere come evolverà la questione nei prossimi giorni.

Lascia un tuo commento »

What is 5 + 4 ?
Please leave these two fields as-is:
Attenzione: per poter pubblicare il tuo commento devi fare la somma dei numeri che vedi (abbiamo introdotto questo controllo per via del troppo Spam)