bambini e vacanze: i rimedi per combattere il mal d’auto

Giuseppe Leo 0
bambini e vacanze: i rimedi per combattere il mal d’auto

La vacanza in famiglia è da sempre una prerogativa per gran parte degli italiani. Se però in famiglia sono presenti dei bambini ci sono diverse cose da dover valutare durante il corso del viaggio da casa vostra fino alla meta prescelta. E’ un dato di fatto che gli italiani amano muoversi in auto. Questo perchè si può caricare l’auto fino all’ultimo angolino rimasto libro pur di portarsi dietro tutte le comodità ritenute necessarie. Ciò che l’italiano però non prende in considerazione è che come lui, anche il resto della popolazione, o almeno gran parte di coloro che andranno in vacanza, decideranno di spostarsi con l’auto. Ecco quindi che le code in autostrada ed il traffico sulle strade ritenute secondarie o il più delle volte definite “scorciatoie” è inevitabile. Chi può soffrire il viaggio in macchina sono sicuramente i più piccoli. Infatti, nonostante l’aria condizionata ci sono delle patologie associate all’auto che sono inevitabili in alcuni soggetti. Il cosiddetto mal d’auto, meglio conosciuto come Cinetosi, colpisce centinaia di bambini ogni anno. In questo articolo vi spieghiamo come affrontare il problema e quali sono i rimedi più consigliati. Il primo motivo di stress può essere associato ad una guida troppo frenetica. Con ciò non intendiamo naturalmente l’elevata velocità, cosa tra l’altro impossibile nelle code in autostrada, bensì il cambiare spesso corsia, l’utilizzo intenso del clacson, e così via.

Oltre ad un controllo di guida moderato, bisogna rasserenare gli animi all’interno dell’autovettura. Poniamo il caso che la vostra auto non sia dotata di schermi nei sediolini, ma ad un certo punto il vostro bambino vi chiede una storia, oppure inizia a chiedere in maniera costante quanto manca all’arrivo. In questi casi è sempre meglio improvvisare. Non sarebbe male inventare una storia in cui raccontate a vostro figlio cosa state andando a fare, cosa vi aspetta all’arrivo, tutto il divertimento a cui andrà incontro. Per passare il tempo e distogliere l’attenzione si possono anche improvvisare dei giochi, come per esempio il contare un tot di auto dello stesso colore facendolo diventare una sfida vera e propria. Dopo una sosta all’autogrill, magari all’ora di pranzo, non è consigliabile riprendere subito la marcia. I bambini infatti sono più soggetti degli adulti al mal d’auto e dopo un pasto è sconsigliabile rimettersi in moto subito. E’ bene attendere almeno un’ora prima di riprendere la propria strada, in questo modo si attende l’inizio della fase digestiva, che eviterà nausee e giramenti di testa per i vostri figli.

Lascia un tuo commento »

What is 5 + 4 ?
Please leave these two fields as-is:
Attenzione: per poter pubblicare il tuo commento devi fare la somma dei numeri che vedi (abbiamo introdotto questo controllo per via del troppo Spam)