Porte scorrevoli: praticità ed eleganza

Giuseppe Leo 0
Porte scorrevoli: praticità ed eleganza

La necessità di recuperare spazio, a causa del costo delle abitazioni fa si che il genio umano sprema le meningi al fine di riuscire ad inventare cose che si ripieghino su se stesse, e che allo stesso tempo durino qualcosa in più di qualche giorno. Nasce così l’idea di recuperare spazio, lo spazio che le ante delle porte occupano nell’aprirsi in un verso o nell’altro, sfruttando l’incavo delle pareti. Anche se oggi come oggi, quando si parla di porte la prima immagine che ci viene in mente è quella classica della maniglia che si inclina e la porta che si apre verso l’interno. Oggi però molti di noi hanno questo sistema nelle loro case è diventato quindi sempre di più un sistema ben conosciuto. Le porte scorrevoli comunque non restano solo una questione di spazio, infatti servono anche a chi non cerca di tagliare la luce dalle camere e parliamo di luce naturale ovviamente. Questo perché le porte scorrevoli, sono molto più sicure se sono create in vetro, a differenza delle porte classiche che possono sbattere, se in casa arriva una folata di vento. Su Google sono presenti numerosi siti o anche blog che permettono di mettere a confronto modelli e prezzi. Un altro nominativo che viene spesso assegnato a questa tipologia di porta è lo Scrigno. Cambia così il modo di decorare le stanze, di dividere in maniera più scrupolosa gli ambienti e di evitare l’ingresso alla luce naturale.

La diversità di queste porte rende un arredamento, anche se classico, più simpatico. Questo perché basta cambiare l’espressione delle porte giocando facilmente e senza esagerare con i colori ma anche con i tessuti, potendo creare così il proprio stile. Non a caso la scienza chiamata Cromoterapia giustifica l’utilizzo di colori a scopo di una vita migliore. Fatto sta comunque che non ci sono divieti neanche nelle tipologie di legno, questo nel caso in cui si voglia applicare delle porte che si avvicinano il più possibile ad un arredamento sia in stile moderno che classico. Detto questo si può capire che basta solo cercare bene per trovare gli adattamenti che fanno al caso nostro. Altri criteri di scelta sono quindi oltre alle finiture ovviamente le ante e la tipologia di vetro colorato. Basta tener bene a mente tutti i consigli che abbiamo postato su e presentarsi da qualcuno che non sia il primo arrivato sul settore. Basta che, preferibilmente, abbia già qualche anno di esperienza sul campo così da poterci consigliare nel miglior mondo possibile senza venderci la prima cosa sottomano.

Lascia un tuo commento »

What is 5 + 5 ?
Please leave these two fields as-is:
Attenzione: per poter pubblicare il tuo commento devi fare la somma dei numeri che vedi (abbiamo introdotto questo controllo per via del troppo Spam)