Decoupage: tutto ciò che c’è da sapere

Giuseppe Leo 0
Decoupage: tutto ciò che c’è da sapere

L’arte del Decoupage sicuramente non è fra quelle da imparare e mettere da parte, questa tecnica è adatta a decorare e deriva dal francese Decouper ovvero ritagliare. In Italia è stata introdotta grazie ai mobilieri veneti che l’hanno utilizzata già a partire dal XVIII secolo, per migliorare ma anche velocizzare la laccatura dei mobili. Ciò ne diminuiva anche il prezzo ovviamente, dando la possibilità di infilare nella decorazione scene galanti tipiche del periodo del ‘700. Ciò era ed è ancora possibile grazie alla varietà di carte possibili da utilizzare e da poter attaccare al legno grazie all’utilizzo di colle e pennelli. La varietà di materiali è così vasta e si può utilizzare su tutti i fronti così da permettere anche ad un principiante di avvicinarsi a tale arte. Proprio grazie alla sua semplicità quest’arte è arrivata ai nostri giorni dal periodo del medioevo. Come arte si può definire un po’ lenta in quanto una buona parte delle colle e delle vernici che si utilizzano per l’essiccazione sono a base oleosa e quindi hanno bisogno di tempo per seccarsi.

In realtà una volta ritagliata la forma che ci serve grazie alla colla vinilica la prima parte è molto veloce il resto del tempo da dedicare all’oggetto dipende dallo stile che si vuole dare all’oggetto da decorare. Adesso con il Natale tutti gli amanti di questa arte tornano alla ribalta per cercare di ricreare l’oggetto più unico per le feste. E per chi vuole cominciare ora i supporti a disposizione per imparare sono veramente a centinaia. Si parte dalle riviste con un prezzo modico che va dai 2 ai 5 euro nel caso in cui siano correlate di oggetti come pennelli e carte da poter utilizzare già di ottima qualità. I professionisti, se così vogliamo chiamarli vedono dietro ogni oggetto e dietro ad ogni forma un’ ottima base per il decoupage. Un’ idea per questo periodo sono le lampadine, la classica forma tonda permette una decorazione che in seguito prende la sagoma della classica pallina di Natale. Saper decorare oggetti del genere vuol dire godere di suppellettili uniche e decorazioni che faranno letteralmente impazzire le signore che entreranno nelle nostre case nel periodo di Natale. Un classico invece è il piatto decorato da esporre per le feste sia di Natale che di Pasqua, in teoria poi è anche l’oggetto base su cui è bene imparare a decorare con la tecnica del decoupage. Per poi potersi cimentare sulle forme tonde come ad esempio le candele o i calici.

Lascia un tuo commento »

What is 4 + 6 ?
Please leave these two fields as-is:
Attenzione: per poter pubblicare il tuo commento devi fare la somma dei numeri che vedi (abbiamo introdotto questo controllo per via del troppo Spam)