Irobot: un alleato per pulizie di casa

Giuseppe Leo 0
Irobot: un alleato per pulizie di casa

Quante volte è capitato di dover fare le pulizie di casa senza un aiuto concreto che vi permettesse di fnire in fretta? Ebbene, da qualche anno i robot per le pulizie di casa spopolano nelle famiglie italiane. I prezzi sono drasticamente calati dopo il boom iniziale, così come è giusto che sia. Solo fino a qualche anno fa, il robot per le pulizie domestiche era un lontano miraggio. Il migliore alleato per le casalinghe o per i single era l’aspirapolvere. Era infatti questo l’unico ritrovato tecnologico a cui affidarsi in caso di pulizie. Dalla scopa classica ad una scopa elettrica, il passo fu molto breve. Bastò infatti dotare una scopa di un motore elettrico e adattare il funzionamento dell’aspirapolvere al suo interno in modo da racchiudere la praticità e la potenza di un tubo aspirante in un modello meno ingombrante. Con il passare del tempo furono tante le varianti di scope elettriche che invasero il mercato, anche se tutte avevano lo stesso identico principio: necessitavano della presenza e della manualità dell’uomo per poter essere utilizzate. Il discorso cambiò drasticamente quando furono presentati gli Irobot. Si trattava di cilindri grandi quando un piatto dotati di rotelle e di spazzole cattura polvere, come quelle delle ormai vecchie scope elettriche.

Il loro ingresso sul mercato non fu in punta di piedi. Il boom degli acquirenti fu impressionante. Tutti desideravano avere in casa un piccolo robot in grado di poter effettuare le pulizie in maniera indipendente, senza l’ausilio del padrone. Il funzionamento è molto semplice, basta accenderlo e lui in automatico gira per casa alla ricerca di polvere e di sporco. Nella scatola vengono venduti anche dei sensori da applicare alle porte della stanza in modo che il robot non possa uscire e girare per casa liberamente, ma restare in una determinata stanza. La tecnologia col tempo ha sviluppato modelli sempre più intelligenti, che oggi hanno sensori montati di serie e che oltre a riconoscere ostacoli come per esempio un tappeto o una sedia, sono in grado di superarli e di non sbatterci contro. Come se non bastasse, da qualche tempo è stata infranta anche l’ultima frontiera dal punto di vista della pulizia. Se prima gli Irobot potevano solo rimuovere la polvere, oggi possono anche lavare i pavimenti ed asciugarli. Un ulteriore passo avanti per ua tecnologia che ben presto sarà in grado di automatizzare il settore delle pulizie domestiche in tutto e per tutto.

Lascia un tuo commento »

What is 6 + 8 ?
Please leave these two fields as-is:
Attenzione: per poter pubblicare il tuo commento devi fare la somma dei numeri che vedi (abbiamo introdotto questo controllo per via del troppo Spam)