nespresso, what else?

Giuseppe Leo 0
nespresso, what else?

Quante volte al giorno mentre guardate la TV venite interrotti dalla pubblicità? La pubblicità è l’anima del commercio, tuttavia a volte può risultare eccessiva. Ci sono spot che vengono trasmessi a ripetizione ogni giorno. Uno degli spot più trasmessi e più amati dal mondo femminile è quello della Nespresso. Nespresso è una catena di distribuzione di capsule di caffè creata neanche a dirlo dal colosso Nestlé. Questa catena è nata nel lontano 1986, quando ancora non si concepiva il caffè in capsule, tranne che in qualche ufficio. Nestlé nel 2000 decide di acquistare il marchio e di concedere la distribuzione delle macchine tra le varie aziende di elettrodomestici come Krups, Siemens, Delonghi. Ogni capsula contiene 5 grammi di caffè, mentre le capsule delle linea “lungo” contengono 7 grammi di caffè. Tutte sono rivestite da un foglio di alluminio e di pellicola alimentare. Esse inoltre sono al 100% riciclabili, anche se non vanno gettate nell’alluminio, visto che date le loro piccole dimensioni rischierebbero di essere scartate dalle macchine del riciclaggio. Nespresso da qualche mese ha deciso quindi di prendersi carico dello smaltimento e successivo riciclaggio delle sua capsule presso ogni Boutique.

Sul sito http://www.nespresso.com/#/it è possibile rendersi conto dell’intera offerta Nepresso. Ci sono capsule per tutti i gusti e soprattutto per qualunque tipologia di aroma. In gergo le varietà di caffè Nespresso vengono chiamate Gran Cru, poichè il Cru rappresenta il terreno di produzione del caffè Naspresso. In tutto esistono ben 16 varietà di Gran Cru divise in 9 tipologie di Espresso, 4 tipologie di caffè Lungo e 3 denominate Pure Origin. Nel corso degli anni, Nespresso è diventata una multinazionale imponente sul mercato. Gli spot pubblicitari hanno come protagonista George Clooney, sinonimo di grande notorietà e quindi capace di poter rappresentare al meglio il marchio. Inoltre negli ultimi anni Nespresso sta puntanto tantissimo sulle macchine da caffè per uso privato. Eh già, perchè se nel 1986 le macchine da caffè in casa erano poche, oggi sono milioni e milioni gli utenti che hanno in casa una macchina per il caffè. Le vendite sono indice di gradimento da parte dei consumatori, anche se con la recessione degli ultimi anni Nespresso ha dovuto adeguare il prezzo dei propri macchinari a quello del costo della vita. Oggi l’azienda è una realtà importantissima sul panorama internazionale. Non ci sarebbe da stupirsi se molti di voi che avranno letto questo articolo siano dotati di una macchina  per il caffè Nespresso in casa o in ufficio.

Lascia un tuo commento »

What is 10 + 4 ?
Please leave these two fields as-is:
Attenzione: per poter pubblicare il tuo commento devi fare la somma dei numeri che vedi (abbiamo introdotto questo controllo per via del troppo Spam)