Trolley da viaggio: un compagno fidato

Giuseppe Leo 0
Trolley da viaggio: un compagno fidato

Considerando che siamo ad aprile la prima cosa di cui molti, fortunati, iniziano a preoccuparsi è la meta per le vacanze e considerando che il mezzo preferito è l’aereo, la preoccupazione successiva è quella di trovare un bagaglio che sia il più leggero possibile in modo da poterci pensare noi a farla sfiorare il quintale. Ogni anno puntualmente, così come per i giocattoli a Natale, la tv ci inonda di pubblicità sui trolley da viaggio, con volti di personaggi famosi o addirittura ballerini che danzano sulla “corazza” del bagaglio per sottolinearne la forza e la resistenza. Di fatto sono ben lontani dagli antenati della valigia dei nostri nonni.

Quella che per sicurezza era meglio metterci una cintura attorno per evitare esplosioni di capi intimi e personali. Adesso questi nuovi trolley sono veri e propri strumenti tecnologici, costruiti con l’ausilio di materiali ultra leggeri ma allo stesso tempo ultra resistenti. Chissà forse è per questo che sono preferiti fondamentalmente nel mondo femminile. E si, perché non solo il peso è inferiore quelle di 10 anni fa, ultra imbottite e pesanti già di per sè, prima ancora di essere riempite. Ma ora sono fornite anche di due rotelline in più, queste infatti sono l’ultimo grido della moda bagagli. Inoltre questa particolarità, ovvero la presenza di quattro ruote e non più due, permette di spostare il bagaglio con un solo dito, indipendentemente dal peso.

 

E così si vedono in giro per stazioni e aeroporti, uomini che si trascinano dietro, addirittura inarcando la schiena trolley pesantissimi che magari stanno lì lì per esplodere o venire meno nelle zip o nelle cuciture. Mentre ci sono donne, magari con bagagli ancora più pesanti che però non fanno il minimo sforzo. Con questi trolley di ultima generazione è possibile camminare tenendo la valigia in posizione verticale, quindi non più inclinati e spingendola avanti, con il minimo sforzo. Uno sforzo addirittura minore rispetto a quello che si applica con un passeggino. Questi sono i modelli, diciamo così, più tecnologici ma non sono le uniche uscite degli ultimi anni.

Un altro genere infatti è quello versione zaino, ovvero sempre con le due o a scelta quattro ruote ma in più ha la possibilità di potersi caricare il bagaglio in spalla, proprio come se fosse uno zaino, stile viaggiatore nel mondo. Insomma  ci sono modelli per tutte le esigenze e ora come ora sono tutti leggeri proprio per evitare peso inutile al momento del check in. Non resta che continuare ad aspettare, tutto si evolve, anche se non sempre in meglio. Per il futuro  aspettiamoci valigie che si pesano da sole, pare infatti che da qui al 2014 sia questa l’ultima chicca in uscita.

 

Lascia un tuo commento »

What is 5 + 5 ?
Please leave these two fields as-is:
Attenzione: per poter pubblicare il tuo commento devi fare la somma dei numeri che vedi (abbiamo introdotto questo controllo per via del troppo Spam)