sedie ergonomiche: guida all’acquisto

Giuseppe Leo 0
sedie ergonomiche: guida all’acquisto

Dietro alle sedie ergonomiche c’è lo studio di medici e ingegneri che si occupano del benessere del corpo, o comunque provano a curare quei difetti che si presentano con l’andar del tempo quando si acquisiscono posizioni sbagliate. Proprio per questo il prezzo di tali sedie arriva ad ottenere posti in vetta nella lista dei prezzi più cari, quindi sono in molti a chiedersi se ne vale o no la pena. Queste sedie generalmente vengono preferite per gli uffici, quindi quei luoghi dove le persone di solito passano gran parte del loro tempo seduti a lavorare alla propria scrivania. Ovviamente in altri Stati hanno cercato modi diversi per sfar svagare o distendere i propri dipendenti, in Italia però, pare che sia meglio se si distendono lavorando. Queste sedie se ci pensiamo non fanno altro che seguire i consigli che ci davano già da quando eravamo fra i banchi di scuola. Ovvero non pretendere la comodità, in quanto molto spesso questa va a discapito della salute. In primo luogo per le posizioni che riteniamo più comode che di solito acquisiamo quando siamo stanchi e che in realtà sono poi quelle che con l’andar del tempo ci creano problemi di salute.

In secondo luogo poi, anche se eliminassimo le nostre posizioni scorrette e riflettessimo su una seduta comoda già dal principio, faremmo ulteriori sbagli. Questo perché una seduta comoda dal principio rischia di non esserlo poi a lungo termine. Le sedie ergonomiche che conosciamo tutti hanno il poggia ginocchia e si aggirano fra i 50 e i 150 euro. Basta sapere però che con una giusta accortezza nella scelta di una sedia da scrivania qualunque si può evitare tale spesa e prendersi cura comunque della propria salute. Questo perché basta avere una sedia da scrivania che possa reclinare la parte anteriore verso il tavolo di lavoro. La seduta è la parte importante, inclinandola e aumentando l’angolo che si forma fra il bacino e la schiena si evita quella posizione naturale che tende a formarsi nel tempo, ovvero quella di “ingobbirsi”. Non solo, questa posizione aiuta anche a distendere la zona dei polmoni e quindi ad aiutare una respirazione più corretta. La possibilità di respirare meglio a sua volta distende o per meglio dire rilassa, anche le zone di vertebre e spina dorsale. Tutto ciò si ripercuote sul lavoro del dipendente migliorando lo stile di vita si migliora anche la produttività sul lavoro e altrove. Le sedie ergonomiche presenti sul mercato comunque sono anche più eleganti per un ufficio, piacevoli alla vista, anche se sono più ingombranti delle normali sedie. Di fatto hanno bisogno di più spazio alle spalle per favorire l’oscillazione, per il resto meglio provarla.

Lascia un tuo commento »

What is 5 + 10 ?
Please leave these two fields as-is:
Attenzione: per poter pubblicare il tuo commento devi fare la somma dei numeri che vedi (abbiamo introdotto questo controllo per via del troppo Spam)