sorgenia presenta mypresa

Giuseppe Leo 0
sorgenia presenta mypresa

Comoda simpatica e utile la nuova presa messa in circolazione da Sorgenia per andare incontro alle esigenze dei propri clienti. Un gadget di cui molti sicuramente ne faranno buon uso, un gadget che appena scoperto non se ne potrà più fare a meno. Il suo nome è MyPres, riferisce agli utenti i consumi in bolletta. Questa soluzione studiata da Sorgenia da la possibilità ai clienti di controllare le proprie spese via iPhone per tenere sotto controllo i costi del fabbisogno energetico di casa, in modo da sapere quando, quanto e come si consuma. Ovviamente i dispositivi avranno bisogno di scaricare un App ricreata appositamente per questa evenienza e che totalmente gratuito. La multi presa si collega alla corrente elettrica e alla rete wi-fi domestica, il portale messo a disposizione per i clienti la configurazione è spiegata minuziosamente. Al momento che si inserisce la presa nella corrente è tutto già controllabile. È fondamentale conoscere le varie possibilità per poter risparmiare.

Oltre alle varie accensioni e spegnimenti ci sono in realtà altri metodi, il classico stand by per esempio è il responsabile del 10% dei consumi sulla fattura dell’energia ed è bene conoscere cosa e chi in casa consuma di più, se i nostri elettrodomestici o noi con i nostri atteggiamenti. Anche perché nel momento in cui si va a toccare la voce costi, si tocca una nota dolente. La presa però non si può acquistare nei negozi, ma via online al prezzo di 135 euro, molto probabilmente si tratta di una lieve presentazione di quella che sarà poi un domani il rapporto che avremo con le nostra mura domestiche. Nel senso che oggi siamo abituati a pensare ai veicoli che inquinano di meno. Fra non molto, così come già sta accadendo con gli elettrodomestici classe A, A+ e così via avremo anche le case di classe A, B e così via. Per fare un esempio, un edificio antico non restaurato con ancora le vecchie modalità di consumo, rientra in una classe G, quindi probabilmente le perdite di energia reattiva sono presenti un po’ ovunque nell’impianto e questo è un male che incombe sulla bolletta. Tutto questo parte con il primo passo, quello di una presa intelligente, il mercato tecnologico è vero non smette mai di stupire, anche se in genere tutto quello che ci propone tende a farci spendere soldi, energia e tempo. In questo caso cerca di farci risparmiare soldi e quindi anche energia.

Lascia un tuo commento »

What is 9 + 4 ?
Please leave these two fields as-is:
Attenzione: per poter pubblicare il tuo commento devi fare la somma dei numeri che vedi (abbiamo introdotto questo controllo per via del troppo Spam)