Wakeboard, uno sport estremo da lago

Giuseppe Leo 0
Wakeboard, uno sport estremo da lago

Alzi la mano chi è appassionato di sport estremi! Non parliamo solo di chi pratica sport ritenuti estremi, m anche chi magari è incuriosito da un mondo che potrebbe risultare nuovo in un primo momento o semplicemente ammira campioni e leggende dell’estremo che riescono a mettersi in gioco e superare i primi limiti e le proprie paure. Se parliamo di sport estremi i primi che potrebbero venirvi in mente sono: il bungee – jumping, il paracadutismo, sci nautico, salto con gli sci, snowboard e tanti altri. Negli ultimi anni però c’è un nuovo sport estremo che in Italia è entrato in punta di piedi e che a distanza di mesi ha conquistato una fetta di pubblico sempre più vasta. Stiamo parlando del Wakeboard. Questo sport nasce dalla fusione di 2 sport cosiddetti estremi: lo snowboard e lo sci nautico. Verrebbe quindi da dire che il Wakeboard è evidentemente uno sport estremo di natura. Vediamo quali sono le caratteristiche di questo sport che lascia senza fiato chi lo pratica e chi invece assiste a manifestazioni. Cominciamo col dire che il Wakeboard è uno sport che si pratica nei laghi. Per praticarlo è necessario un gommone da lago, che traini lo sportivo per tutta la superficie d’acqua.

Colui che invece sarà il protagonista di questo sport verrà trainato su una tavola simile a quella utilizzata nello snowboard. Questo sport è riconosciuto a livello mondiale e da italiani quali siamo, abbiamo l’onore di ricordare che l’attuale campionessa del mondo di Wakeboard è la nostra Giorgia Gregorio. Lo scopo di questo sport è quello di compiere acrobazie folli sulla tavola. Tali acrobazie sono possibili grazie alle onde create sul lago dal gommone trainante. In questo modo per chi pratica il Wakeboard è possibile esibirsi in tutta libertà. Ovvio che il fattore stress incide in maniera importante su questo sport. Qualora si dovesse sbagliare un’acrobazia c’è il rischio di ritrovarsi in acqua ed allo stesso tempo di farsi male. Non è uno sport da sottovalutare. Assolutamente. Non vanno quindi imitati i professionisti o peggio ancora emulati. Prima di iniziare a noleggiare un gommone ed una tavola, va detto che bisogna necessariamente prendere delle lezioni. Nessuno può fare una cosa senza prima avere qualche nozione. Bisogna imparare come reagisce la tavola a contatto con le onde e come determinate evoluzioni vanno eseguite in tutta sicurezza. Nello sport l’importante è divertirsi, tuttavia non va dimenticato mai il fattore sicurezza.

 

Lascia un tuo commento »

What is 7 + 9 ?
Please leave these two fields as-is:
Attenzione: per poter pubblicare il tuo commento devi fare la somma dei numeri che vedi (abbiamo introdotto questo controllo per via del troppo Spam)