resident evil, un cult per milioni di appassionati

Giuseppe Leo 0
resident evil, un cult per milioni di appassionati

Il settore dei videogiochi pare stia assistendo ad una nuova rinascita economica. Nonostante la recessione infatti, gli utenti sono propensi a determinati acquisti. Certo, bisogna sempre chiarire che se il mercato non è in netta perdita, non vuol dire che sia salita vertiginosa. I ragazzi e gli appassionati di videogames investono più scrupolosamente di quanto non sembri, magari attendendo l’ultimo capitolo di un nuovo videogames o andando a riscoprire il piacere di determinati giochi che hanno fatto storia, con nuove tecnologie e con nuove consolle. I soliti evergreen delle consolle sono infatti determinati videogames che già anni fa erano in voga e col tempo sono divenuti dei veri e propri cult. Un esempio è il videogioco Resident Evil, che agli albori del 1996 uscì in tutto il mondo attraverso PlayStation. Solo successivamente fu convertito in Sega Saturn PC e nel 2002 è approdato anche su Nintendo GameCube con nuova veste grafica, nuove avventure e nuovo doppiaggio. Ci si deve rifare il look quindi per restare al passo coi tempi? Possibile che un gioco che ha scritto pagine di storia per milioni di ragazzi che hanno passato pomeriggi interi a giocarci debba adattarsi ai cambiamenti? Purtroppo la risposta è si. Oggi la tecnologia ha un passo talmente veloce che ciò che è uscito 6 mesi fa è già considerato obsoleto.

Accade per i computer, accade per i cellulari, accade per le TV ed accade anche per i videogiochi. Resident Evil è un prodotto Capcom, che creò avventure e personaggi negli anni ’90 con il solo scopo di appassionare milioni di utenti. Oggi, a distanza di 16 anni è cambiato tanto. Prima di tutto non esistono più poche consolle con le quale rapportarsi. Se si vuol vendere un videogioco bisogna adattarsi a tutti i tipi di consolle presenti sul mercato o quanto meno alla maggior parte di loro. Pensate che nel 2009 Nintendo e Capcom hanno lavorato duramente per adattare Resident Evil anche sulla Nintendo Wii. Un lavoro che è stato immenso per i tecnici preposti, ma che ala fine ha dato buoni risultati. La trama di Resident Evil ha conquistato nel corso degli ultimi 16 anni milioni e milioni di utenti, che nei panni dei protagonisti hanno cercato con tutte le loro forze di salvare il mondo dall’attacco degli zombie di laboratorio. A distanza di qualche anno dall’ultima versione di Resident Evil ci si chiede ora quando sarà la volta di un nuovo entusiasmante capitolo di questa fortunatissima saga.

 

 

Lascia un tuo commento »

What is 4 + 10 ?
Please leave these two fields as-is:
Attenzione: per poter pubblicare il tuo commento devi fare la somma dei numeri che vedi (abbiamo introdotto questo controllo per via del troppo Spam)