Biciclette elettriche: un’alternativa ecologica ai ciclomotori?

Divina 0
Biciclette elettriche: un’alternativa ecologica ai ciclomotori?

Il tema dell’ ambiente e dell’ inquinamento è uno degli argomenti principali dei nostri tempi, soprattutto quando si parla di viabilità e di scelta dei veicoli da utilizzare per muoversi in città, sia per motivi di lavoro che per lo svago.

L’attenzione è sempre di più puntata non solo sulle automobili ma anche su scooter, motociclette e simili, guardando sì la potenza offerta ma anche valutando il grado di impatto ambientale e eco compatibilità.

Anche nel settore dei veicoli a due ruote si sono già fatti e ancora si stanno facendo passi da gigante per ridurre le emissioni nocive e permettere ai guidatori di avere mezzi sicuri, prestanti ma anche meno inquinanti possibile.

Uno dei mezzi più innovativi, presente già negli ultimi anni nel mercato delle due ruote, è la bicicletta elettrica, che può rivelarsi un ottimo mezzo per brevi spostamenti cittadini da fare anche quotidianamente, per chi ha la fortuna di non dover percorrere troppi km tra l’abitazione e il posto di lavoro.

Le sue caratteristiche? Di fatto parliamo di una bicicletta a tutti gli effetti ma alimentata da un piccolo motore elettrico e non con la sola forza muscolare della gambe pedalata dopo pedalata.

Da non confondere con un vero ciclomotore con motore a scoppio, vediamo quali sono le caratteristiche che le biciclette elettriche devono avere per essere classificate come tali:

  • Il motore deve avere una potenza nominale massima di 250W
  • Il motore si deve attivare automaticamente e solo in contemporanea alla pedalata; se i pedali sono fermi  il motore deve spegnersi.
  • La potenza fornita dal motore deve essere massima alle basse velocità, diminuire gradualmente e interrompersi del tutto al raggiungimento dei 25 km/h.

I vantaggi che questo tipo di mezzo offre sono tanti, primo fra tanti anche il costo ridotto rispetto ad un vero motorino, infatti si possono trovare in vendita nei negozi specializzati e anche on line a partire da 200 euro e non serve alcuna immatricolazione.  In più si possono utilizzare sia in strada che sulle poste ciclabili,senza dimenticare naturalmente che non bisogna pedalare perciò la nostra fatica fisica sarà ridotta a zero! 🙂

Un vero affare per chi ha bisogno di un mezzo rapido, economico e anche ecologico!

 

Lascia un tuo commento »

What is 6 + 7 ?
Please leave these two fields as-is:
Attenzione: per poter pubblicare il tuo commento devi fare la somma dei numeri che vedi (abbiamo introdotto questo controllo per via del troppo Spam)