bambini e tv: le regole per non esagerare

Giuseppe Leo 0
bambini e tv: le regole per non esagerare

Con l’arrivo dell’estate non c’è pericolo che i bambini di casa restino ore ed ore davanti alla TV. Si sa infatti che la bella stagione porta con sè tante energie in più ed è in grado di tenere i bambini lontano dalle insidie dei videogiochi e dai programmi televisivi. Cosa che non accade invece di inverno, quando a causa del maltempo e del fatto che le giornate siano decisamente più corte, i bambini preferiscono passare ore ed ore di intrattenimento alla console oppure davanti alla televisione. Sono anni ed anni che i genitori dibattono sull’argomento e sul rapporto tra bambini e TV. Troppo spesso i nostri figli passano lunghi pomeriggi impigriti davanti ai cartoni animati oppure davanti ai videogiochi. Ci sono genitori che lavorando consentono indirettamente al proprio figlio di stare per ore davanti alla TV, senza controllo. E’ quindi fondamentale educare i bambini in tenera età a come utilizzare la televisione senza eccessi. Non si può imporre ad un bambino più di un certo numero di ore di televisione al giorno. L’ideale sarebbe tenere costantemente sorvegliati i bambini, in modo che se dovessimo accorgerci che dalla TV passa ai videogiochi o viceversa per troppe ore al giorno, in quel caso dovremmo intervenire.

E’ importante che oltre alla vita domestica, i bambini vivano anche la vita al di fuori delle mura di casa. Se durante l’inverno dopo i compiti avete qualche ora libera, portate i vostri figli a fare una passeggiata oppure a prendere un gelato. Certo, in città dove gli inverni sono gelidi uscire di casa potrebbe rappresentare un problema. Non abbattetevi, poichè potreste sempre rispolverare i vecchi giochi da tavolo ed insegnare a vostro figlio un nuovo passatempo. C’è anche chi predilige uno strumento musicale. In questo caso coltivate questa passione ed una volta finiti i compiti scolastici invogliate vostro figlio ad esercitarsi quotidianamente. Ovviamente tutto ciò va fatto con coscienza di causa, senza imporre nulla. La televisione non deve diventare un demone agli occhi dei bambini, bensì deve rappresentare uno strumento utile in determinate occasioni. Per esempio la domenica sarà utilissima per seguire la partita della squadra del cuore oppure la sera si rivelerà ottima compagna prima di andare a dormire, magari gustando un film adatto a tutta la famiglia. Gli esperti dicono che i bambini non dovrebbero passare più di 2 ore al giorno davanti alla TV. La strada quindi è tracciata e le possibilità per distrarre i vostri bambini dalla televisione ci sono tutte.

 

Lascia un tuo commento »

What is 8 + 5 ?
Please leave these two fields as-is:
Attenzione: per poter pubblicare il tuo commento devi fare la somma dei numeri che vedi (abbiamo introdotto questo controllo per via del troppo Spam)