Biciclette per bambini, consigli per l’utilizzo e l’acquisto

Giuseppe Leo 0
Biciclette per bambini, consigli per l’utilizzo e l’acquisto

Con l’estate ormai alle porte tutti si preparano a viverla appieno, in qualsiasi modo, che sia nella propria città o altrove. E si tenta di fare quindi, tutto ciò che in città non si può, a causa di spazi o a causa dell’inquinamento. Fra questi c’è la cara bicicletta, se poi ci sono genitori amanti delle due ruote, ci saranno anche bambini che andranno in bici sin da piccoli. Ma come muoversi?  Lo sport sano è tale se vengono adottate tutte le precauzioni necessarie, soprattutto quando si tratta di bambini. I bambini che imparano più facilmente, sono per lo più quelli che da piccoli venivano portati in bici dai genitori, questo perché sono già abituati a quel tipo di velocità e andatura. Le bici adatte ai bambini sono molto simili a quelle degli adulti, ma con una maggior mira alla sicurezza di questi. Essa si può definire l’ultimo gradino delle due ruote senza motore, tanto che è accurata nei dettagli, se solo pensiamo pensare che il suo antenato è il velocipede presente in alcuni disegni di Leonardo Da Vinci, passando poi per i più svariati studi e notare le nuove evoluzioni verso la fine dell’800. Di solito poi, per risultare ai bambini più gradite, le case produttrici le sponsorizzano legandole a dei personaggi dei cartoni o le rendono comunque più colorate.  Se la preoccupazione è l’altezza giusta da scegliere, basta ricordare poche semplici regole che valgono per tutta la durata della vita a qualsiasi età.

Fondamentale è la base di altezza, non come per gli adulti dove basta misurare la distanza cavallo – caviglia. In base a queste misure sarà lo stesso commerciante a suggerire l’altezza giusta, questo perché i bambini crescono più velocemente in maniera naturale. In genere le misure che vanno da 71 a 97 cm saranno adatte ad un determinato modello, mentre quelle che vanno da 97 a 122 cm, un altro ancora fino ad arrivare alla misura standard da 97 a 122 cm. Per il resto poi gli accessori sono gli stessi di quelli per bici di adulti, i catarifrangenti non sono necessari se si tratta di bambini piccoli che per imparare utilizzeranno posti chiusi, ma nel caso in cui si volesse uscire da questi recinti è meglio munirsene. Altri accessori come la borraccia fanno si che il piccolo ciclista si adatti alla vita da bici, permettendogli così, non solo di completare l’equipaggiamento ma anche di essere più responsabile per gite fuori porta future.

Lascia un tuo commento »

What is 5 + 5 ?
Please leave these two fields as-is:
Attenzione: per poter pubblicare il tuo commento devi fare la somma dei numeri che vedi (abbiamo introdotto questo controllo per via del troppo Spam)