Halloween, una festa antica in chiave moderna

Giuseppe Leo 0
Halloween, una festa antica in chiave moderna

Una delle feste più antiche, risalente alla cultura celtica e anglosassone, celebrata principalmente negli Stati Uniti nella notte del 31 ottobre. È stata diffusa anche ad altri popoli, con ritardo l’abbiamo incamerata anche noi, molto probabilmente a causa della nostra fede cattolica che va a scontrarsi con l’idea di una data in cui i morti resuscitano dalle tombe. Classica usanza in questo caso è quella del “dolcetto o scherzetto”, quando inizialmente questa festività venne portata in Italia, questa frase veniva tradotta con “Offri o soffri”. Un ulteriore elemento sempre presente alla base di questa festa è il continuo richiamo alla simbologia legata al mondo occulto. Senza parlare poi della famosa lanterna intagliata dalla zucca, di Jack o’Lantern. Partono quindi le sfide, la ricerca al negozio meglio fornito e la ricerca, per lo più grazie ad internet per il trucco più curato. Questa festa travolge persino il mondo degli adulti con feste a tema Hallowee e persino chi ha vergogna di travestirsi, punta ad un trucco quasi professionale. Un tormentone che non manca mai in questa ricorrenza è la maschera dello zombie, esso infatti combacia perfettamente con il tema della festa, ovvero la notte in cui tutti i morti escono dalla proprie tombe per tornare a camminare fra i vivi. La notte in cui ciò che è e ciò che fu si rincontrano sullo stesso piano.

Tanto è l’entusiasmo che lo notiamo anche nei grandi parchi divertimento, i quali proprio per l’occasione modificano il loro aspetto, in maniera quasi, spettrale. Un ulteriore personaggio sempre presente è il mostro di Frankenstein, erroneamente a livello popolare, sia il mostro che il dottore sono ricordati sotto lo stesso nome. La bestiale creatura emersa dagli esperimenti illeciti o eticamente discutibili di un dottore psicopatico ha bisogno di un trucco ben studiato. Anche qui il segreto è il trucco perché come quello su citato può variare in base al volere di chi lo crea. Quindi parliamo di un personaggio volendo per certi versi, economico e commerciale visto che parliamo di un morto vivente deve essere più reale in quanto tale fisicamente non con il vestiario.  Il personaggio preferito dalle femminucce invece pare essere proprio una strega, le streghe di qualsiasi tipo, eleganti, sexy, vecchie e brutte. In America uno dei personaggi più indossati è quello dello scheletro, quindi il classico costume nero con le ossa bianche che spiccano, quindi meno spettrale e più classico. Questo è un personaggio che man mano si è evoluto è partito semplice e man mano di è evoluto diventando sempre più realista. Uno dei più vecchi costumi favoriti, onnipresente nei film è il classico costume da fantasma, semplice bianco con i buchi per gli occhi. 

Lascia un tuo commento »

What is 4 + 5 ?
Please leave these two fields as-is:
Attenzione: per poter pubblicare il tuo commento devi fare la somma dei numeri che vedi (abbiamo introdotto questo controllo per via del troppo Spam)