Hogan, molto più che semplici scarpe

Giuseppe Leo 0
Hogan, molto più che semplici scarpe

Che dire di un marchio diventato storico e amato da tutti, nonostante sia un modello molto lontano dal classico genere sportivo, della scarpa da ginnastica. Il marchio Hogan nasce alle soglie degli anni ’80, da un altro storico marchio ovvero quello di Diego Della Valle. Le Hogan nascono quindi da un’azienda che privilegia il lusso attraverso la pelletteria, ecco quindi spiegato lo stile e l’eleganza. Non a caso precedono di appena 15 anni un’altra linea importante quella delle Sneaker, anche essa in seguito grande icona di uno stile che fa molto casual, forse un po’ dimenticata o sottovalutata. La particolarità delle Hogan nel corso della storia è stata quella di non fermarsi mai nello stupire il pubblico che tanto le acclamava. Non a caso alle soglie del nuovo millennio sorge un nuovo Hogan Store in Italia, più in particolare in una città storica come quella di Firenze. Da allora non ha mai smesso di estendersi, partendo da Londra ha continuato a Parigi, Dubai, Seoul, Taipei e persino Beirut e Hong Kong. Ma ovviamente l’azienda non si limitò ad aprire nuovi grandi magazzini per il mondo, bensì lo fece presentando quasi ogni volta un nuovo modello, una rivisitazione ogni volta sempre più promettente. Fino a quando non viene deciso di lanciare un ulteriore pezzo forte, la Collezione Rebel nel 2008.

Una collezione dallo stile unico, ispirata unicamente al mito degli anni ’50, il giovane ribelle James Dean. Quindi non solo una crescita continua ma anche un’evoluzione e una voglia di reinventarsi sempre, che non smette mai di stupire e passare di moda. Una crescita con modelli nuovi ogni uno, due o tre anni. Insomma un marchio che non stanca mai. I modelli di Hogan disponibili sul mercato presentano una vasta scelta di colori e stili, un po’ per tutte le situazioni, senza mai sembrare fuori luogo. Da un modello fine ed elegante ma estroverso perché color panna, quindi magari un po’ rischioso per chi ha dei figli piccoli. Fino ad arrivare ad un modello classico, più da sera perché nero ed elegante, ma non solo anche blu cobalto, rischiarando così l’eleganza di una scarpa ben disegnata. Un modello rivestito in camoscio sembra dare un’aria di uomo sportivo anche sul posto di lavoro, un uomo attivo che non si lascia trascinare nella noia e nella sedentarietà. Non solo, modelli per tutti i gusti e gli stili, come il modello in una lieve tonalità arancio, non troppo pesanti ne “leggere” per dare un aria troppo giovanile.

Lascia un tuo commento »

What is 9 + 5 ?
Please leave these two fields as-is:
Attenzione: per poter pubblicare il tuo commento devi fare la somma dei numeri che vedi (abbiamo introdotto questo controllo per via del troppo Spam)