materassi ad acqua, l’evoluzione del vecchio materasso

Giuseppe Leo 0
materassi ad acqua, l’evoluzione del vecchio materasso

Il materasso classico con il grande cuscino ripieno di lana di pecora con molle e cose del genere è ormai più che sorpassato. Abbiamo sempre pensato al materasso così come ci è sempre stato mostrato, il termine materasso infatti deriva dall’arabo che vuol dire proprio gettare o semplicemente posarsi su. Pensando al significato della parola ci viene quasi da ridere perché ci fa venire in mente quando siamo stanchi e ci gettiamo o meglio ancora ci tuffiamo sul letto che ci fa rimbalzare grazie al sostegno delle molle, meglio non farlo troppo spesso però, le molle potrebbero decidere di andare in pensione molto prime del dovuto. Così già a partire dalle Crociate gli europei usarono lo stesso metodo degli arabi, ovvero quello di dormire su dei morbidi cuscini poggiati a diretto contatto con il terreno. Insomma l’utilizzo è rimasto sempre lo stesso ma alla fine il materiale di cui era composto si è evoluto fino a modernizzarsi ora come ora. Quindi è passato dalla lana di pecora, alla paglia e tanti altri materiali morbidi, sono in molti ora ad utilizzare il materassi con all’interno qualcosa di diverso come ad esempio ad aria. Molto utilizzati sono i materassi ad acqua, non solo nelle case ma principalmente negli ospedali, per i malati lungodegenti è infatti molto utile contro le piaghe da decubito.

Quasi un voler modificare la storia, visto che il materasso a molle era sempre stato definito ortopedico. Quindi se si ha questo desiderio non bisogna per forza classificarsi come tipi eccessivi visto che viene utilizzato principalmente anche in campo medico. Basta cercare bene però perché ovviamente non si vende come quello a molle. Se si va su internet infatti e si digita materassi ad acqua, così anche per farsi un’ idea sui prezzi, noterà facilmente che sono molto venduti i materassi ad acqua anti decubito, sono veramente diffusissimi. Fra l’altro hanno generalmente delle sezioni mobili per poter modificare anche la forma, il tutto mantenuto da un bordo rigido di contenimento. In questo caso ad esempio, si trovano solo lettini singoli e il prezzo si aggira intorno agli 80 euro. Tutti comunque si basano sul principio di distribuzione delle acque dal peso corporeo. Qui ad esempio http://www.materassiguida.it/materassi-ad-acqua/ è uno dei pochi specializzati in questo campo che nel mondo di internet è ben venduto. Materassi del genere sono freschi d’estate e caldi d’inverno, non solo, è provato anche scientificamente che danno la possibilità di cambiare dalle 3 alle 4 volte durante la notte. È risaputo che ciò incide sulla circolazione sanguigna migliorandola sicuramente.

Lascia un tuo commento »

What is 5 + 10 ?
Please leave these two fields as-is:
Attenzione: per poter pubblicare il tuo commento devi fare la somma dei numeri che vedi (abbiamo introdotto questo controllo per via del troppo Spam)