APPLE E SAMSUNG RIVELANO I DATI VENDITA

Giuseppe Leo 0
APPLE E SAMSUNG RIVELANO I DATI VENDITA

Continua senza sosta il processo che in queste settimane sta tenendo con il fiato sospeso il mondo tecnologico e non solo. Ci riferiamo ovviamente al processo che sta riscrivendo pagine di storia, ovvero quello che vede contrapposti Samsung ed Apple. I due colossi del mercato si stanno affrontando in questi giorni in tribunale a suon di colpi bassi, almeno da quanto sta emergendo nelle ultime ore. Tutto ha avuto inizio qualche mese or sono quando Apple ha accusato Samsung di aver copiato il suo tablet, l’iPad, tramutandolo nel tablet da 10 pollici a marchio Samsung. L’azienda coreana ha subito provveduto a rispondere all’accusa con altre accuse e così dai tablet ci si è spostati agli smartphone con i corani che accusano Apple di aver copiato tutti i modelli iPhone da un prototipo lanciato da Sony nel lontano 2005. La prima sessione di questa vicenda si è svolta in un tribunale di Londra dove il giudice ha condannato Apple a far pubblicità ai tablet dell’azienda rivale in quanto le accuse lanciate da Cupertino sono state ritenute mendaci. La seconda pagina di un maxi processo che non riguarda solo il mercato europeo, ma soprattutto quello americano, si sta svolgendo in California. Nei giorni scorsi sono stati resi noti interessanti risvolti di mercato dall’una e dall’altra parte. Samsung ha dichiarato, carte alla mano, che dal giugno 2010 a giugno 2012 sono stati venduti negli Stati Uniti circa 21 milioni e 250 mila smartphone, per un fatturato totale di 7,5 miliardi di dollari.

I dati riguardanti Apple invece, parlano di 85 milioni di prodotti venduti dal 2007 al 2012 per un totale di 50 miliardi di dollari. Numeri incredibili, che tuttavia sono stati superati nell’ultima quadrimestre da Samsung per quel che riguarda le vendite. In queste ore davanti ai giudici californiani stanno sfilando oltre a milioni di carte, anche decine e decine di testimoni che cercano di portare i giudici dalla parte della propria azienda. La battaglia ancora imperversa e di sicuro non finirà presto, visto che chi ne uscirà sconfitta dovrà versare parecchi miliardi nelle casse del nemico. Appare evidente però che in casa Apple ci sia la voglia di concludere quanto prima una vicenda che potrebbe portare, qualora Cupertino uscisse sconfitto dal tribunale, grosse perdite in vista del lancio dei nuovi iPhone 5 e Mini iPad. Se così dovesse essere potrebbero essere miliari i danni causati da una battaglia legale di cui francamente, nessuno avvertiva l’esigenza e che potrebbe rivelarsi una lama a doppio taglio.

 

 

Lascia un tuo commento »

What is 7 + 5 ?
Please leave these two fields as-is:
Attenzione: per poter pubblicare il tuo commento devi fare la somma dei numeri che vedi (abbiamo introdotto questo controllo per via del troppo Spam)