Chromebook, google ci riprova con l’aiuto di samsung

Giuseppe Leo 0
Chromebook, google ci riprova con l’aiuto di samsung

La recessione non ha lasciato scampo alle aziende ed ai privati di tutto il mondo. Se una famiglia non riesce ad arrivare a fine mese a causa delle spese e di uno stipendio troppo basso, le multinazionali devono fare i conti con le forti perdite. Non si tratta di perdite da poco, visto che la maggior parte delle grandi aziende, dei colossi del mercato, è quotata in Borsa. E’ il caso di Google che nelle ultime ore ha spaventato tutti perdendo oltre 22 miliardi di dollari in Borsa! Un tonfo che ha echeggiato da una parte all’altra del mondo facendo ovviamente notizia. L’azienda di Mountain View aveva puntato molto negli ultimi mesi su un nuovo prodotto che non ha fatto presa sul pubblico. Ecco quindi spiegato il perchè nell’ultimo trimestre Google ha incontrato grosse difficoltà ed il risultato è stato evidente sotto gli occhi di tutti. La causa principale è da additare ai nuovi Chromebook che il colosso americano aveva lanciato qualche tempo fa. Si tratta di un progetto molto ambizioso, che tuttavia non ha spezzato le ali dell’entusiasmo in casa Google nonostante i primi risultati siano stati negativi. Il Chromebook è un notebook ideato da Google, che negli ultimi mesi è stato presente sul mercato senza però far parlare di sè. Google però ha deciso di riprovarci con un nuovo modello da 11.6 pollici prodotto nientemeno che da Samsung.

Questo modello è ovviamente ben diverso rispetto al modello precedente ideato e realizzato da Mountain View. Innanzitutto sottolineiamo il fatto che sarà in vendita nelle prossime settimane, anche se una data ufficiale ancora non è stata comunicata. Il processore che Samsung ha scelto per equipaggiare questo modello è un processore ARM dual core Exynos 5 5250, basato su Soc Cortex A15. Si tratta del primo terminale ad avere in dotazione un simile equipaggiamento. La risoluione dello schermo è di 1366 x 768 pixel. La memoria RAM è pari a 2 GB, mentre la flash è da 16 GB più 100 GB di archiviazione sono offerti d Google Drive. Completano il Chromebook 1 porta USB 3.0, 1 porta USB 2.0, 1 uscita HDMI, 1 slot per le schede SD, la connettività Bluetooth e la connettività Wi – Fi. Il Chromebook ha un’autonomia dichiarata di oltre 6 ore. Al momento non si hanno ancora informazioni riguardo il prezzo, nè tanto meno si è a conoscenza della distribuzione italiana di questo terminale. Staremo a vedere se questa nuova versione farà presa sul pubblico o se ancora una volta gli utenti snobberanno il Chromebook.

Lascia un tuo commento »

What is 8 + 4 ?
Please leave these two fields as-is:
Attenzione: per poter pubblicare il tuo commento devi fare la somma dei numeri che vedi (abbiamo introdotto questo controllo per via del troppo Spam)