clover trail, il dual core di intel

Giuseppe Leo 0
clover trail, il dual core di intel

Il tallone d’Achille per tutti i produttori di smartphone è sempre quello riguardante la batteria. Molte volte infatti, le caratteristiche di uno smartphone sono altamente performanti, ciò vuol dire che l’eccessivo utilizzo di un terminale può portare al consumo immediato della batteria. Il più delle volte però, non sono le sole caratteristiche software ad incidere sui consumi, ma anche e soprattutto il processore che il vostro produttore di riferimento ha scelto per quel particolare modello di smartphone. E’ notizia di qualche ora fa che Intel, produttore di portata internazionale per quel che riguarda CPU Atom, ha dichiarato che la versione Clover Trail supporterà nuovamente sia Linux che Android. Questo processore inizialmente era stato sviluppato solo per Windows 8 in quanto molti utenti affermavano che con Android questo processore in particolare offriva consumi spropositati e surriscaldamento dei terminali su cui era utilizzato. Il Clover Trail è un’evoluzione del single core Atom Medfield, già utilizzato su modelli come Android 4.1.1 Jelly Bean presente sul Motorola Razr I e ZTE Grand X. Intel ha sviluppato questo processore al fine di offrire una migliore prestazione sia per quel che riguarda i consumi, che per quanto riguarda la durata della batteria. Le funzioni che il Clover Trail è in grado di integrare prevedono anche la funzione di risparmio energetico. Va da sè che nella gestione dell’alimentazione il dual core Atom offre prestazioni eccezionali.

Bruce Perens, uno dei fondatori di Open Source Initiative, ha dichiarato che l’Atom non è la tecnologia più adatta per un terminale mobile come magari un tablet o uno smartphone. Lo stesso Perens ha sottolineato l’impegno da parte di Intel di sopperire ad alcune mancanze con l’inserimento di un chip che permetta di girare le istruzioni RISC, anche se tale funzione svolta dal chip non favorisce un risparmio energetico. Ovviamente il problema non sussiste con terminali che abbiano come sistema operativo Windows 8, come magari accade con alcuni tablet in commercio. Si attende una prova sul campo invece per quel che riguarda i terminali Linux con sistema operativo o con Android. Intanto il Web accoglie a braccia aperte, almeno per gli utenti fedeli Microsoft che utilizzano il sistema Windows 8 anche su tablet o smartphone, il nuovo processore Clover Trail sviluppato dalla Intel. In attesa che anche altri utenti possano godere appieno della tecnologia dual core Atom, non ci resta che attendere i primi riscontri dai possessori di modelli specifici di smartphone come il Motorola Razr I.

 

Lascia un tuo commento »

What is 9 + 10 ?
Please leave these two fields as-is:
Attenzione: per poter pubblicare il tuo commento devi fare la somma dei numeri che vedi (abbiamo introdotto questo controllo per via del troppo Spam)