Mouse con bluetooth, pratici e comodi?

Giuseppe Leo 0
Mouse con bluetooth, pratici e comodi?

Se siete persone abituate a girare per lavoro con personal computer sempre con voi e non volete l’impiccio dei fili, un rimedio c’è. Magari non per tutto, ma per il mouse si, ne esistono diverse tipologie e grandezze. Oggi come oggi poi ne esistono anche di diversi colori, ispirati a personaggi dei fumetti o della Disney, quindi non solo per seri lavoratori. Superare l’ostacolo dei fili è importante che consideriamo un piccolo particolare, una continua mal riposizione del mouse con i fili ripiegati in modo sbagliato può portare ad una vita breve per il nostro piccolo aiutante. Quindi non bisogna mai dare per scontato, anche se i prezzi dei mouse sono accessibili a tutti, questo è uno dei modi per sconfiggere la crisi, salvaguardare tutte le cose che abbiamo, non solo le più care. Una tipologia di ultima generazione è il mouse con bluetooth, eccone un esempio http://www.amazon.it/s/?ie=UTF8&keywords=mouse+bluetooth&tag=slhyin-21&index=aps&hvadid=11748440990&ref=pd_sl_8zzrjj7erp_b qui è possibile trovare tutti i modelli a disposizione sul mercato, o almeno i puoi seri.

E i prezzi sono i più svariati, si va da un Microsoft Bt 5000 con laser e bluetooth portatile, di diversi colori a partire da 28 euro. Fino ad arrivare ad un modello più economico, ma forse meno ergonomico della Trust in silver a partire da 15 euro. Certo sempre se non ci si intende dirigersi vero un più sofisticato modello della Logitech dove i prezzi arrivano anche a superare i 40 euro. Fra i sofisticati potete scegliere il modello Apple Magic al prezzo di 50 euro per poter sempre dire di avere un mouse Apple bianco, fine ed elegante. È bene ricordare comunque che la Logitech ha realizzato anche piccoli e comodi modelli per i  giovani che girano con pc e che hanno bisogno di praticità, di economia e non solo di spazio. Parliamo di un modello Logitech V470 Laser Cordless Bluetooth al prezzo di 30 euro. Con questo concetto entra in gioco un ulteriore modello, correlato ovvero con una chiavetta nella porta USB che funge da collegamento con il mouse. Facendo un giro sul web è facile comprendere che oramai il mondo dei lavoratori con personal computer non può più fare a meno del mouse senza fili, ma è sempre bene ricordare che la macchina è sempre una macchina. Di fatto questi comodi mouse non funzionano in eterno senza energia, e non parliamo dell’energia del computer. Infatti non esiste ancora un mouse che ricordi al suo operatore che è arrivata ora di cambiare le pile.

Lascia un tuo commento »

What is 7 + 5 ?
Please leave these two fields as-is:
Attenzione: per poter pubblicare il tuo commento devi fare la somma dei numeri che vedi (abbiamo introdotto questo controllo per via del troppo Spam)