Robot da cucina KitchenAid

Giuseppe Leo 0
Robot da cucina KitchenAid

Un marchio una garanzia, questo marchio ha fatto la rivoluzione della tecnologia nell’ambito domestico. Nasce nel 1886, lì tutto ebbe inizio da un’ idea di una donna, Josephine Garis Cochrane questo era il suo nome che rivoluzionò il mondo della cucina. In pratica questa donna nel 1886 depositò il brevetto di quella che in seguito è diventata la nostra lavastoviglie. E non fu l’unica grande invenzione altre 8 ve ne seguirono, vendute in poco e niente e utilizzate nei ristoranti. Di seguito altre persone portarono avanti le invenzioni di questa società continuando a rivoluzionare la vita sia dei professionisti che degli amanti della cucina. La prima impastatrice domestica, non a caso il nome del marchio nasce per caso dall’entusiasmo della moglie di un dirigente, era il 1919. Dopo 40 anni le impastatrici continuano ancora a somigliare a quelle inventate inizialmente e le nostre non hanno tutta l’aria di essere totalmente diverse. Nel 1949 lancia sul mercato una lavastoviglie dal colore un po’ vintage, rosa, ma con prestazioni sicuramente migliori rispetto alla sua antenata. Questi modelli non hanno niente da invidiare ai modelli attuali data la loro efficienza ed eccellenza. Nel 1986 arriva negli Stati Uniti presentando una vasta gamma di elettrodomestici che ha fatto conoscere il suo nome anche in un paese così grande.

Ma non è solo per la sua efficacia che si guadagna la fiducia della donne americane ma lo è anche per i suoi impegni. Il marchio KitchenAid è infatti molto vicino alle donne per la causa del cancro al seno. Con il modello A-9 in versione rosa rimette sul campo la prima macchina disegnata da Egmont Arens e decidendo di devolvere parte della vendita. Dal 1994 i modelli della KitchenAid si vestono di modernità con colori metallici come il rosso, il bianco e il nero. Oggi fa la stessa cosa in Francia, con la macchina Ariston, che si colora di rosa per sostenere l’occasione. Oggi questi apparecchi si trovano sul mercato ad una cifra tra i 480 e le 550 euro, mentre un comodo tritatutto si trova comodamente su internet anche al di sotto dei 100 euro. Una cosa è sicura se ci serve un impastatrice e vogliamo la qualità non possiamo trovare marchio che meglio conosce le esigenze che un impastatrice può assolvere. Quindi perché non affidarsi alla saggezza di questo marchio? Senza parlare di modelli come la comodissima KitchenAid – 5KPEXTA – KITCHENAID PASTA CORTA ad un prezzo molto accessibile, 180 euro.

Lascia un tuo commento »

What is 8 + 5 ?
Please leave these two fields as-is:
Attenzione: per poter pubblicare il tuo commento devi fare la somma dei numeri che vedi (abbiamo introdotto questo controllo per via del troppo Spam)